„Sindrome Italia”, la depressione di badanti e colf @La Difesa del popolo

Associazione Donne Romene in Italia - A.D.R.I.

Silvia Dumitrache, presidente dell’Adri (Associazione donne romene in Italia): «È una forma molto profonda e rischiosa che può portare anche al suicidio: colpisce le donne al ritorno nel loro paese, quando non ritrovano più il loro posto in famiglia». Un progetto per coltivare i contatti, via internet, tra queste donne e i figli lontani. L’Unicef calcola che in Romania vi siano 350 mila „orfani bianchi”.

Sindrome-Italia-la-depressione-di-badanti-e-colf_articleimage

Andare in un paese straniero, lontano da casa, per permettere a chi resta di condurre un’esistenza migliore. Sembra di ritornare alla fine dell’Ottocento, o inizi Novecento, quando a imbarcarsi per le Americhe, in cerca di fortuna, erano tanti uomini italiani. E, invece, parliamo di un’emigrazione dei giorni nostri, che vede protagoniste le donne dell’Europa dell’Est che arrivano in Italia, come in altri paesi dell’Ue, per fare le badanti o le colf.
Scelte di vita certamente dolorose, ma quando si parte forse non si è pienamente…

Vezi articol original 814 cuvinte mai mult

Anunțuri

2 gânduri despre &8222;„Sindrome Italia”, la depressione di badanti e colf @La Difesa del popolo&8221;

  1. IMI place cand cineva se ocupa si de cei plecati in strainatate,de altfel prea putin in raport cu multitudinea de probleme cu care se confrunta cei de afara.Dar cum toate au un inceput e totusi bine daca publicati macar un caz pe zi de abuzurile la care sant supusi romanii din diaspora.Va multumesc in numele celor aflati in afara tarii.

    Apreciază

Lasă un răspuns

Completează mai jos detaliile tale sau dă clic pe un icon pentru a te autentifica:

Logo WordPress.com

Comentezi folosind contul tău WordPress.com. Dezautentificare / Schimbă )

Poză Twitter

Comentezi folosind contul tău Twitter. Dezautentificare / Schimbă )

Fotografie Facebook

Comentezi folosind contul tău Facebook. Dezautentificare / Schimbă )

Fotografie Google+

Comentezi folosind contul tău Google+. Dezautentificare / Schimbă )

Conectare la %s