Schiavitù, tra i settori più colpiti quello domestico

Il nuovo rapporto dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), dell’Organizzazione Internazionale per la Migrazione  e della Fondazione Walk Free, rileva che la schiavitù è una pratica ancora molto diffusa che solo nel 2016 ha coinvolto 25 milioni di persone, oltre 83 milioni nel quadriennio 2012-2016.
20170923_WOC956
Tra i settori più colpiti, oltre all’agricoltura, quello domestico, che impiega prevalentemente donne, spesso costrette anche a forme di prostituzione sessuale. Fortunatamente alcuni paesi, come il Brasile, hanno cominciato ad interessarsi della questione, inviando ispettori per verificare eventuali casi di abuso. A guidare la lotta contro la schiavitù c’è anche la Gran Bretagna che nel 2015 ha approvato una legge apposita per punire la schiavitù che nello scorso mese ha portato all’arresto di nove persone.
Per approfondire la lettura, leggere The Economist, Sep 20th 2017

Lasă un răspuns

Completează mai jos detaliile tale sau dă clic pe un icon pentru a te autentifica:

Logo WordPress.com

Comentezi folosind contul tău WordPress.com. Dezautentificare /  Schimbă )

Fotografie Google

Comentezi folosind contul tău Google. Dezautentificare /  Schimbă )

Poză Twitter

Comentezi folosind contul tău Twitter. Dezautentificare /  Schimbă )

Fotografie Facebook

Comentezi folosind contul tău Facebook. Dezautentificare /  Schimbă )

Conectare la %s