Seminario “FAMIGLIE TRANSNAZIONALI – l’esperienza delle madri romene in Italia e dei loro figli left behind”


Venerdì 29 marzo 2019 si è svolto il Seminario “FAMIGLIE TRANSNAZIONALI – l’esperienza delle madri romene in Italia e dei loro figli left behind”, organizzato dall’Associazione Donne Romene in Italia – ADRI e dall’Università Statale degli Studi di Milano, Dipartimento di Mediazione linguistica e culturale, nell’ambito del Corso di sociologia delle relazioni interculturali.

Durante l’evento, coordinato dalla Prof.ssa Chiara Marchetti, docente dell’Università degli Studi di Milano, Silvia Dumitrache, Presidente dell’ Associazione Donne Romene in Italia – ADRI, ha presentato il reportage “Anche la badante si ammala” realizzato da Rossella Vinci/RSI sulla Sindrome Italia, “un fenomeno socio-antropologico-medico legato non solo alla condizione psicologica di queste donne, ma al contesto più ampio nel quale vivono e lavorano. Una forma di depressione caratterizzata da ansia, apatia, astenia psichica e fisica, insonnia associata ed una sensazione di alienazione.”

Ad esserne soggette sono le donne impiegate nel lavoro di cura; sono le madri che lasciano la famiglia per andare a lavorare in terra straniera, per portare avanti la famiglia, per costruirsi una casa in patria, garantire un futuro migliore ai propri figli. Sono donne che mancano per anni da casa e, al loro rientro, vengono giudicate, stigmatizzate ed emarginate, in quanto definite “cattive madri.”

Molto interessante e apprezzato l’intervento della Prof.ssa Paola Bonizzoni, anche lei docente dell’Università degli Studi di Milano, sul tema delle migrazioni familiari in genale e delle relazioni di genere ed intergenerazionali ma con un sguardo più ampio, globale.

Tante domande, testimonianze ed interventi da parte degli studenti e del pubblico. In particolare della Dottoressa Vera Quarleri, laureatasi qui l’anno scorso proprio con la Prof.ssa  Marchetti come relatrice,  con la tesi dal titolo “Madri transnazionali: mantenere i legami oltre ai confini”,  un elaborato sull’interculturalità, sulla Sindrome Italia, sui bambini “left behind” e in generale sui diritti umani connessi e violati in questo ambito.

Sono intervenute anche Sabina Zapareniuc, consulente per lo sviluppo personale, con l’ Esercizio d’empatia delle donne migranti, e Marleyn Alfonsi, studentessa della Sapienza di Roma che ci ha raggiunte proprio per partecipare a questo evento.

La Dottoressa Simona Marascu, rappresentante del Consolato Generale della Romania a Milano, ci ha permesso inoltre  di conoscere alcuni aspetti riguardanti i romeni, la più numerosa comunità straniera in Italia.

Un sentito ringraziamento agli organizzatori e a tutto il pubblico partecipante per il successo del primo seminario su questo tema migratorio, sull’importanza della maternità e sulla famiglia transnazionale, svolto in ambito accademico.

Galleria foto
(Vera Quarleri, Sabina Zapareniuc, Silvia Dumitrache)

Un gând despre &8222;Seminario “FAMIGLIE TRANSNAZIONALI – l’esperienza delle madri romene in Italia e dei loro figli left behind”&8221;

Lasă un răspuns

Completează mai jos detaliile tale sau dă clic pe un icon pentru a te autentifica:

Logo WordPress.com

Comentezi folosind contul tău WordPress.com. Dezautentificare /  Schimbă )

Fotografie Google

Comentezi folosind contul tău Google. Dezautentificare /  Schimbă )

Poză Twitter

Comentezi folosind contul tău Twitter. Dezautentificare /  Schimbă )

Fotografie Facebook

Comentezi folosind contul tău Facebook. Dezautentificare /  Schimbă )

Conectare la %s